SALVARE LA SANITA’ PUBBLICA! Contro il Decreto taglia-salute

Sanità KOPubblichiamo un appello del nostro Massimo Comunale e suoi colleghi sul vergognoso Decreto che di fatto impedirà ai cittadini di fruire di importanti e fondamentali  esami diagnostici.

Il Decreto Lorenzin cancella 203 prestazioni sanitarie pubbliche ed è un attacco violento a quel poco che rimane del nostro SSN. E' infame perchè racconta di lotta a sprechi evidenti mentre in realtà cancella ogni possibilità diagnostica dei MMG e cancella la idea stessa di prevenzione.

Niente sarà come prima. Si potranno fare esami solo se c è un sintomo oppure un segno clinico ,ma attenzione ,non tutti gli esami saranno autorizzati. Alla faccia di malattie gravi,inizialmente asintomatiche.

I Medici si sentono umiliati ed offesi,mentre gongolano laboratori privati e farmacie private. Vietare la prescrivibilità del colesterolo totale è folle se si pensa che le malattie cardiovascolari sono la principale causa di morte del paese. Non c è onestà morale ed intellettuale e la gaffe sul colesterolo hdl lo dimostra. Prescrivibile se alto(buona cosa,è protettivo),limitato se basso(cattiva cosa,alto rischio).

Non ci sono parole per SGP (enzima epatico che esprime una tossicità acuta),non se ne capisce la ragione. Il suo valore è diagnostico per malattie epatiche e non solo,epatite C asintomatica,celiachia,danno da farmaci.

Semplicemente inquietante la limitazione della prescrivibilità di TAC E RMN,impossibili da richiedere, a meno che non ci si rivolga a strutture private.

Sono un medico e credo che nessun professionista ortopedico rinuncerà a chiedere una TAC oppure una RMN ,ed allora tutti i costi ricadranno sui cittadini.

Su questo Decreto non c'è stata informazione e  mobilitazione, sopratutto da parte dei cittadini.

Occorrerebbe la mobilitazione dei Sindaci,occorrerebbe la mobilitazione dei Sindacati.

OCCORRE LA MOBILITAZIONE DEI PAZIENTI!!!

Alcune Regioni stanno facendo opposizione ma non la nostra ed è incomprensibile. Noi ER siamo tra i virtuosi del paese ed i MMG (medici di famiglia) di questa regione ,da anni, lavorano per la appropriatezza prescrittiva.

Non  ci meritiamo dei codardi al governo della Sanità Regionale.

Massimo Comunale Francesco  Benaglia Mario Mozzali - mmg di Guastalla
FacebookWhatsAppBlogger Post