Giustizia VERA per i Martiri del 7 Luglio

Martiri del 7 LuglioIl 7 luglio 2016 ha ricordato i fatti del Luglio '60 con grande solennità e puntuale emozione. Accorati discorsi ufficiali hanno riportato correttamente i fatti di allora alla memoria collettiva di una città ferita, unita nel dolore con Genova e Licata. Discorsi giusti, e a tratti persino aulici, ma che non contribuiscono a fare giustizia. Una giustizia tante volte evocata anche questo 7 luglio, ma che, pur essendo un dovere dello Stato Repubblicano non viene per nulla perseguita nei comportamenti concreti.Forse lo stuolo di parlamentari reggiani del PD non è in grado di portare in Parlamento la proposta di legge per la revisione del  processo ? Hanno bisogno che altri gliela scrivano? Oppure il Ministro Delrio, ex sindaco di Reggio Emilia, non ricorda cosa vuol dire il 7 luglio col suo carico di omissioni politiche ? In questi due anni cosa ha fatto ? Quando il governo ha voluto far passare leggi contro l'interesse dei lavoratori lo ha fatto in pochi giorni. In questo caso invece resta distratto e dimentico dei suoi doveri. Sindaco e Presidente della Provincia vanno sul palco con chiarissimi intenti, ma questo non toglie che si passi finalmente ai fatti. Altrimenti non fare nulla può essere letto come l'ipocrisia di chi sfrutta la commemorazione per farsi propaganda : la pur legittima emozione non può che trasformarsi in chiara indignazione.

Vito Albanese, Segretario Partito della Rifondazione Comunista, Fed. Prov.le Reggio Emilia

FacebookWhatsAppBlogger Post